[repost] Tra quelle cose che ti dimentichi sempre

C’è sistematicamente questa: espandere la visualizzazione dell’output in console quando hai degli output peculiari. Un esempio che vale mille parole, è l’output di dpkg:

mizio@gate:~$ dpkg -l |grep apache
ii  apache         1.3.33-6sarge3 versatile, high-performance HTTP server
ii  apache-common  1.3.33-6sarge3 support files for all Apache webservers
ii  apache2-utils  2.0.54-5sarge1 utility programs for webservers
ii  libapache-mod- 4.3.10-16      server-side, HTML-embedded scripting languag
mizio@gate:~$

Questo output è scomodissimo, perché non fa vedere il nome completo del pacchetto, laddove questo sia lungo.

Tutte le volte, mi scordo come si allarga, tutte le volte ricerco in man bash, google, ecc.
Provo a scriverlo qui, a vedere se mi rimane in testa. Bisogna usare la variabile COLUMNS che permette di impostare il numero di caratteri per la colonna della console:

mizio@gate:~$ COLUMNS=132 dpkg -l |grep apache
ii  apache                      1.3.33-6sarge3              versatile, high-performance HTTP server
ii  apache-common               1.3.33-6sarge3              support files for all Apache webservers
ii  apache2-utils               2.0.54-5sarge1              utility programs for webservers
ii  libapache-mod-php4          4.3.10-16                   server-side, HTML-embedded scripting language (apache 1.3 module)
mizio@gate:~$

(in console, l’output va a capo…). Meno bello da vedere che il wrapping a 80, ma più efficace.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.