mini recensione Samsung Galaxy NEXT

Come alcuni sanno, di recente, ho preso questo oggetto a scopo regalo.

Qualcuno mi ha chiesto di fare una minirecensione, quindi, avanti pure. 🙂
Intanto l’oggetto. Esso è questo qui:
Samsung Galaxy Next

Per quello che riguarda caratteristiche, tecnobabble, ecc, vi rimando alle ovvie schede sul sito Samsung, sono facilmente reperibili, e non ha senso riscriverle qui. Passiamo quindi alle impressioni.

  • impressioni fisiche

L’oggetto è piacevole da tenere in mano. Piccolo ma non piccolissimo. Lo schermo non è enorme, e questo fa si che la risoluzione sia più bassa. Non ho un esperienza enorme di telefoni android, ma credo che questo non faccia problemi, salvo magari qualche app espressamente disegnata per girare a risoluzioni più alte. Cmq è un decoroso qvga 240×320. A livello tattile è tutta plastica dura, ed è esteticamente piacevole Prevalentemente touchscreen, con tre tasti frontali (oltre ai soliti on/off e volume sulla scocca laterale).

  • impressioni sul sistema

L’oggetto viene con android 2.2 (froyo). A me pare, senza entrare in battaglie di religione, che questa versione di android sia decisamente maturata. Complice anche l’addon specifico di samsung, in questo modello, lo scorrimento delle varie pagine, via touch è decisamente fluido, e senza incertezze (come NON succedeva con altre versioni precedenti, ma più anziane del os/hw).

Morale: l’experience mi pare molto migliorata. Le app sono sempre le solite, che oggi uno smartphone deve avere, ovvero posta, browser, app-market, ecc. Interessanti feature del telefono sono il gps, il wifi, il bt e la radio fm. Per altro, molto comodi da abilitare disabilitare singolarmente con uno slide dedicato e tasti singoli per feature. (niente “impostazioni, generali, rete, attenti al giaguaro”, ecc). Non mi interessa un confronto tra ios e android che sono speculari e complementari quindi glissiamo su questo argomento.

  • impressioni finali e conclusioni

L’oggetto, e te ne accorgi anche dal prezzo decisamente accessibile (sotto le 200 euro), è chiaramente di fascia entry level, ma ha abbastanza _tutto_, venendo con una dotazione generosa (cuffie con microfono, cavo dati(usb) e carichino usb separato, più una minisd da 2gb con adattatore). E’ palesemente orientato a chi vuol spendere il giusto, perchè è il suo primo smartphone (i giovani!), oppure per chi vuole un buon compromesso feature/qualità/prezzo.

  • cose che non mi piacciono

Giusto per informazione, ma sono problemi relativamente marginali:

  1. non mi piace il fatto che il connettore sia un micro usb. dopo una caterva di cavi usb, ora avremo una caterva di connettori/convertitori. che palle. ma usare il mini non andava bene? (vale per tuttttttte le device)
  2. alcune scelte di interfaccia, non le amo. ci metti un istante a capire che se nel punto in cui sei non puoi fare niente, devi provare a usare il tasto di sinistra (tipo menu contestuale) perchè appaia un menu con le cose che puoi fare. Ma non mi pare ovvio come concetto
  3. alcune cose dell’interfaccia rimangono ruvidine (ad esempio la rotazione dello schermo che non è una transizione, ma chiaramente un stato a/stato b)
  4. il browser è quel che è, in questo lo zoom di safari è avanti anni luce.

Ma sono tutte critiche veniali o ampiamente legate all’abitudine.

Io lo considero un ottimo acquisto, il ricevitore del regalo è molto felice, percui mi sento di consigliarlo senza riserve.

6 comments

  1. Bella recensione. Concisa e onesta.
    Lo consiglierei a mia moglie, a digiuno da qualsiasi smartphones, come prima esperienza.
    Ovviamente da Mac(Apple)Addicted quale sono preferirei prendesse un iPhone.
    CHE FA IL CULO AD ANDROID IN QUALSIASI MOMENTO!
    Scherzi a parte viva la diversità e l’ampliamento di offerta visto che nessuno ci regala niente.

    1. ho un solo commento: ma rotfl. 🙂
      Detto questo, il target prima esperienza a me sembra davvero abbastanza suggerito. 🙂

  2. Deh, Tanno, una volta che si mettono d’accordo tutti(*) per usare il microusb manco ti va bene? 😉

    (*) tutti escluso il frutto del peccato, che se non cambia un connettore ogni mese ha paura di non spillare abbastanza soldi dagli aficionados 😛

    1. sei sicuro che si siano messi tutti d’accordo? Perchè l’anno scorso sembravano tutti, ma dico tutti, compreso motorola[1] a usare il miniusb.

      [1]
      E nokia?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.